Luttwak tuona contro Di Maio: “La Marina italiana è la più forte ma si rifiuta di riportare i pescatori in Italia”





Da Edward Luttwak una chiara frecciatina a Luigi Di Maio Lorenzo Guerini. L’economista statunitense non riesce proprio a comprendere come i 18 pescatori che erano a bordo di due pescherecci partiti da Mazara del Vallo, nella Sicilia occidentale, si trovino ancora in stato di fermo in una caserma di Bengasi, città costiera dell’est della Libia. “La Marina italiana – tuona a Quarta Repubblica, programma di Rete 4 condotto da Nicola Porro – è la più forte del Mediterraneo, se l’Italia si rifiuta di esercitare questo potere, i pescatori sono le prime vittime”. Insomma, un modo come un altro per dire che dopo un mese il governo giallorosso non ha mosso un dito per riportare gli italiani a casa. Al ministro degli Esteri e a quello della Difesa saranno fischiate le orecchie.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano