Lucca, senegalese trascina una donna nella toilette della Questura per violentarla: salvata dagli agenti


Da La Gazzetta di Lucca – La polizia di stato ha arrestato  un cittadino di origine senegalese per i reati di resistenza a pubblico ufficiale,  lesioni aggravate e tentata violenza sessuale.
Durante l’attività all’interno dello sportello dell’ufficio immigrazione della Questura, i poliziotti impiegati si sono accorti che, nella sala di attesa, il cittadino stava molestando una donna di nazionalità albanese chiedendole insistentemente di seguirla in bagno.

Al rifiuto della donna alla sua richiesta, l’uomo l’ha afferrata per un polso con veemenza cercando di trascinarla nei locali della toilette. La polizia presente è intervenuta a difesa della donna aggredita. Il cittadino senegalese è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari a disposizione della competente autorità giudiziaria. A seguito dell’azione di contenimento uno dei poliziotti intervenuti è stato trasportato all’ospedale per i forti dolori alla spalla e alla mano sinistra, giudicati guaribili con prognosi iniziale di 20 giorni.

Leggi la notizia su La Gazzetta di Lucca