Librandi sempre più delirante: “I prezzi sono aumentati per colpa della Lega. Non voleva regolarizzare i migranti”


Matteo Salvini nemico indiscusso della sinistra. Dopo l’infelice uscita di Pier Luigi Bersani, ecco che tocca al renziano Gianfranco Librandi. Il deputato di Italia Viva, ospite a Dritto e Rovescio su Rete Quattro, la spara grossa: “I prezzi sono aumentati per colpa della Lega”. Per Librandi infatti la colpa del rincaro dei generi alimentari è di Salvini che, ritardando la regolarizzazione dei 600 mila immigrati irregolari voluti dalla ministra Bellanova ha fatto gettare al macero un terzo del raccolto. Immediato lo sconcerto in studio, visto e considerato che il Carroccio si trova all’opposizione e non alla maggioranza.

Ma non solo perché il renziano dimentica che la sanatoria è stata ritardata solo dalle resistenze dei Cinque Stelle. Inutile poi ricordare a Librandi quanto detto da tutte le organizzazioni agricole che hanno più volte chiarito che la regolarizzazione degli irregolari non c’entra con il problema dei raccolti. Insomma, una mera provocazione che ancora una volta ha superato l’indecenza.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter