Letta disperato passa agli insulti misogini contro Meloni: “Deve incipriarsi per cambiare immagine”. Lei lo zittisce


da Il Tempo – Un’uscita infelice, nel contenuto e nella forma. Enrico Letta attacca Giorgia Meloni che, a suo dire, sulla politica estera cerca di “incipriarsi” e la leader di Fratelli d’Italia lo affossa con una dichiarazione che va nel merito e nel lessico usato dal dem, che tradisce “misoginia”. “Meloni sta cercando di cambiare immagine, di incipriarsi, ma a me sembra una posizione molto delicata, se i punti di riferimento sono Orban e il decalogo di Vox. Suggerirei che non si faccia un discorso in Spagna per il pubblico spagnolo e uno in Italia per gli italiani, ognuno di noi ha una faccia sola”, aveva detto il segretario del Partito democratico commentando un’intervista della leader di Fdi.

“Caro Letta – è la replica di Meloni -, al netto della misoginia che questa frase tradisce e dell’idea secondo la quale una donna dovrebbe essere attenta solo a trucchi e borsette, il vostro problema è che non ho bisogno di ’incipriarmi’ per essere credibile”, scrive la leader di FdI su Facebook.

Nel merito, dicevamo, Meloni ricorda che “la posizione di Fratelli d’Italia in politica estera è coerente ed estremamente chiara. E ha come stella polare la difesa dell’interesse nazionale italiano. E non accettiamo lezioni da chi si erge a paladino dell’atlantismo ma poi stringe patti con la sinistra radicale nostalgica dell’Urss”, attacca la presidente di Fratelli d’Italia. “Noi non abbiamo bisogno della cipria, mentre voi non riuscireste a coprire le vostre contraddizioni neanche con lo stucco”, è la stoccata finale.

Leggi la notizia su Il Tempo