Le navi ong partono dal Mare del Nord per aiutare gli scafisti nel Mediterraneo. Salvini: “In Italia non sbarcate”





 – Sono mesi ormai che Matteo Salvini ripete che i porti italiani sono chiusi. Sono mesi che porta avanti la sua linea a costo di scontrarsi con giudici e magistrati. Sono mesi che tutto questo va avanti e i risultati si vedono: gli sbarchi sono nettamente diminuiti e anche i morti in mare sono esattamente la metà rispetto lo scorso anno. La “cura Salvini”, quindi, funziona. I numeri parlano chiaro.

E se in questi giorni ha tenuto banco prima la notizia di Sea Watch 3 con annessa “eroina” Carola Rackete e poi lo sbarco dei migranti a bordo della nave Alex, ora c’è qualcosa di “nuovo”. Come mostra il vicepremier leghista tramite i suoi social ufficiali, infatti, le navi delle ong in queste ore stanno partendo dal Mare del Nord “per venire ad aiutare gli scafisti nel Mediterraneo”. “Roba da matti… Ong avvisata, messa salvata: in Italia non sbarcate. I porti sono chiusi”, scrive Salvini. Il tutto accompagnato da una foto di una nave con bandiera della Norvegia.

Sta per iniziare una nuova battaglia? Intanto, il leader del Carroccio ha già avvertito i diretti interessati.

Adesso partono pure dal Mare del Nord per venire ad aiutare gli scafisti nel Mediterraneo, roba da matti… ONG avvisata, mezza salvata: in Italia non sbarcate.#portichiusi

Gepostet von Matteo Salvini am Samstag, 20. Juli 2019

Leggi la notizia su Il Giornale

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter- ©RASSEGNEITALIA