Le minacce di morte del candidato del Partito Democratico: “Matteo Salvini appeso”. I dem: “Era ironico”


Matteo Salvini appeso”. A dirlo è Fabio Tumminello: non si tratta di un giovane dei centri sociali, ma di un candidato del Pd a Venaria, in Piemonte. Il messaggio pubblicato sul proprio profilo Instagram ha provocato un piccolo terremoto in provincia di Torino, con i dem locali costretti subito a prendere le distanze.

“Il Pd a Venaria candida individui che offendono e incitano alla violenza”, ha incalzato Andrea Cerutti, vicepresidente del gruppo della Lega in Consiglio regionale. Surreale la giustificazione del Pd: “Come specificato dallo stesso candidato, il post voleva essere ironico, ma l’iniziale ironia si è invece trasformata in una infelice battuta che non rispecchia i valori del nostro partito”. Su Twitter, è stato lo stesso Salvini a condividere la notizia: “Fate girare, perché nei tg non la vedrete di certo“, avverte il segretario leghista”.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter