L’assist di Viktor Orban: “Salvini è l’eroe che ha fermato le migrazioni dal mare. Con lui un patto per l’Europa”

 – “Matteo Salvini è l’eroe che ha fermato le migrazioni dal mare. Con lui voglio fare un patto per una nuova Europa. L’endorsement e l’assist, l’ennesimo, è di Viktor Orban. Il primo ministro dell’Ungheria ha rilasciato un’intervista a La Stampa: nel corso della chiacchierata con il quotidiano ha parlato di Europa, di quella attuale – che non gli piace e che vede divisa in tre – e della sua visione di Europa. Secondo il premier ungherese, per esempio, “tutti i Paesi dovrebbero stare nell’unione economica, in futuro anche Regno Unito e Turchia”. Poi, sostiene: “Il Partito Popolare Europeo capisca che deve collaborare con le destre”.

Dunque, ecco le parole al miele all’indirizzo del leader della Lega“Salvini ha un ruolo politico importante, noi abbiamo interesse a consolidare con lui un buon rapporto. La gente qui lo vede come un compagno della stessa sorte, subiamo entrambi attacchi, ma lui è l’eroe che ha fermato per primo le migrazioni dal mare, noi sulla terra”.

E a seguire parla anche del loro imminente incontro: “Lo riceverò come ministro del governo italiano e vicepremier, ma non parleremo solo di temi bilaterali, bensì anche di affari di partito. E poi andremo a Roeszke, confine con la Serbia, per fargli vedere come difendiamo noi la frontiera”.

E Salvini risponde a Orban

Il ministro dell’Interno, durante un comizio elettorale a Tivoli (in provincia Roma), ha raccolto subito l’assist lanciatogli dall’alleato in Ue, dichiarando dal palco: “Domani sarà a Budapest in Ungheria per incontrare il premier ungherese Viktor Orban e per vedere con lui come costruire un’Europa diversa”. E sull’idea del premier ungherese di spostare il Ppe più verso destra, il vicepremier si esprime così: “Dipende dagli elettori, dipende da come voteranno i cittadini italiani: se scelgono la Lega, quello che stiamo facendo in Italia lo faremo in Europa ovviamente alleandoci con tutti tranne che con la sinistra”.

Leggi la notizia su Il Giornale

   Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter