La nave “Alan Kurdi” della Ong tedesca Sea-Eye torna a “pesca” grazie a un finanziamento di 60mila euro


Palermo, 11 ott. (AdnKronos) – La nave “Alan Kurdi” della Ong tedesca Sea-Eye “può iniziare la sua settima missione” nel Mediterraneo. L’annuncio arriva su Twitter dal presidente della ong Gorden Isler. “Ciò è stato possibile – dice Isler nel tweet -grazie a una donazione fatta da Sea Watch, di 60 mila euro”. E ricorda che nel frattempo la nave ‘Sea Watch 3’ “resta bloccata a Licata” dove è tenuta sotto sequestro. “Siamo disponibili per guadagnare tempo per i compiti che ci aspettano nelle prossime settimane”, spiega.

Leggi la notizia su Affari Italiani

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter