J-Ax farnetica: “I no-vax sono terroristi. vogliono riempirmi di botte e bastonarmi”. “Italiani bianchi razzisti”


di Paolo Sturaro – Sfogo di J-Ax e messaggio alla politica dopo la pubblicazione degli screenshot delle chat no vax su Telegram con minacce di morte al rapper. «Ho ricevuto delle minacce da alcuni no-vax che vogliono: “cercarmi, bastonarmi, investirmi e riempirmi di botte”. Quando la politica capirà che siamo di fronte a un gruppo di terroristi anti-italiani che si sta radicalizzando», dice in una serie di video su Instagram, «sarà, come sempre, troppo tardi».

J-Ax e le minacce dei negazionisti

Per il rapper le minacce sui gruppi Telegram dei «negazionisti del covid» sono «vere e proprie fatwa». E non è la prima volta, spiega, perché in passato «mi hanno mandato, anche più volte, foto di proiettili». Minacce inaccettabili, quelle ricevute da J-Ax. Poi però lui scivola in un attacco con buona dose di demagogia.

Descrive infatti un’Italia inesistente, fatta di razzisti e di approfittatori che chiudono gli occhi sui violenti. Una politicizzazione del problema che sembra dettata da furia ideologica. «Ho il presentimento», dice, «che, per esempio, se per caso cose del genere le avessero mandate persone con una tonalità di carnagione un po’ più scura della mia» o «che parlano arabo, il gis dei carabinieri sarebbe intervenuto per sfondargli casa entrando dalle finestre».

Ma visto che, continua J-Ax, «sono persone bianche e fanno comodo politicamente a sappiamo chi, possono minacciare, pedinare medici e giornalisti, bloccare città e fare il cazzo che vogliono…». Una tesi un po’ bizzarra, visto che nessuno difende i violenti e a nessuno fa comodo che si siano. Poi le parole dirette ai “cari politici”, cui è rivolto il video: «Quando capirete» che queste persone non sono «soggetti svalvolati», ma «terroristi, sarà troppo tardi». E a quel punto, «spero che a pagare saranno le persone che dal Parlamento fanno il tifo e proteggono questi anti italiani».

Leggi la notizia su Il Secolo D’Italia