Imperia, muore 24 ore dopo la terza dose di vaccino: la Procura della Repubblica apre un’inchiesta





Da Fidelity News – L’hanno trovata senza vita nella sua abitazione, forse a causa di un malore improvviso. Così è morta negli scorsi giorni una donna di 75 anni nel comprensorio di Ventimiglia, in provincia di Imperia. Secondo quanto riferiscono i media locali e nazionali, la signora aveva ricevuto entrambe le dosi del vaccino e, passati i mesi necessari, aveva effettuato la terza dose 24 ore prima presso l’hub di Camporosso.

Dopo le prime due somministrazioni la signora non aveva avuto sintomi particolari. Neanche il giorno della terza dose uscendo dall’hub non ha avvertito nulla. Quando la mattina dopo la figlia si è recata presso la sua abitazione l’ha trovata ormai esanime. La donna ha chiamato immediatamente i soccorsi, ma per lei non vi era più nulla da fare.

L’Asl 1 di Imperia ha avviato tutti gli accertamenti del caso, informando il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Imperia. Sono in corso le segnalazioni di rito anche all’Aifa.

Decesso improvviso

Un decesso improvviso quella di questa 75enne, sul quale saranno adesso le autorità a fare chiarezza. Dobbiamo precisare che, ad oggi, sono pochissimi i casi di morte rilevati dopo il vaccino anti Covid e che sono stati direttamente collegabili al siero. I vaccini, quindi, rimangono sicuri ed efficaci.

La 75enne era un soggetto ultrafragile e soffriva di diabete e ipertensione. Proprio a questa categoria di persone le autorità sanitarie hanno indicato di effettuare la terza dose, in quanto proprio sanitari e anziani sono stati tra le prime categorie di persone ad essere vaccinate nel nostro Paese.

Nelle prossime ore si potranno sicuramente conoscere ulteriori dettagli su questo episodio avvenuto a Ventimiglia. Per motivi di privacy, ma anche per la delicatezza della vicenda, le generalità della donna deceduta non sono state rese note. La Asl 1 di Imperia ha inviato una nota stampa informando degli accertamenti in corso.

Leggi la notizia su Fidelity News