Il vero piano di Draghi: spostarsi alla Nato e imporre una sua premier donna senza mandato. Ecco chi è


Da Il Tempo – Draghi sarebbe intenzionato a proseguire la sua esperienza in politica. Per farlo gli servirebbero però due cose. Un partito ed il consenso degli italiani. Per ovvi motivi è più facile ottere il primo rispetto al secondo. Due sono i ministri che per ragioni ben diverse il premier Draghi tiene in grandissima considerazione ovvero Luigi Maio e Mara Carfagna.

In molti vogliono ricordare il forum «Verso Sud» promosso dal ministro Carfagna con ospite d’onore proprio Mario Draghi. I due fedelissimi draghiani saranno dunque chiamati nei prossimi mesi alla «costruzione sul territorio» di consenso. Dovrebbero esserle colonne portanti del partito futuro del Presidente.

Qualcuno si spinge oltre ed azzarda Mara Carfagna come candidata premier, qualora Draghi si spostasse invece alla Nato. «È una donna, l’unica, capace di accendere un derby tutto al femminile con la leader donna più apprezzata del momento in Italia». Senza dubbio, tra le poche donne al momento a godere della stima di Mario Draghi.

Leggi la notizia su Il Tempo