Il Senato francese respinge l’introduzione dell’obbligo vaccinale in tutta la Francia: lezione all’Italia


Di Edoardo Gagliardi – Mentre in Italia si introduce il green pass obbligatorio per i lavoratori, in Francia il senato della Repubblica respinge l’obbligatorietà vaccinale. Il ramo del parlamento francese, dominato da una maggioranza composta da partiti di centro-destra, come i Repubblicani, ha infatti votato contro una proposta di legge che avrebbe introdotto l’obbligo vaccinale in Francia.

Da tempo i parlamentari socialisti promuovono “l’obbligo progressivo di una vaccinazione universale”, contro il quale si sono opposte forze politiche di centro-destra. Il disegno di legge è stato respinto con 262 voti contro, 64 a favore (l’intero gruppo socialista e tre senatori di centro e destra) e 14 astenuti.

Contro la norma si è espresso anche il governo. “Preferiamo convincere che costringere”, ha spiegato Adrien Taquet, segretario di Stato per l’Infanzia e la Famiglia. Ma la sinistra, quella più convintamente a favore dei vaccini non demorde. Ecologisti, comunisti e centristi hanno insistito sulla necessità di raggiungere le persone non vaccinate.

Ora bisogna trovare risorse umane per raggiungere gli ultimi non vaccinati, che non sono tutti antivax ma semplicemente lontani”, ha detto Nadia Sollogoub, esponente dell’Unione di centro. Nonostante siano da tempo noti i possibili effetti avversi dei vaccini, il presidente del gruppo socialista, Patrick Kanner, rimane convinto che “i vaccini non sono sperimentali, ma autorizzati ed approvati”.

Varrebbe la pena chiedersi come mai certe forze politiche in Francia, ma anche in Italia, per di più collocate nella stessa area politica, siano così convinte della bontà dei vaccini della vaccinazione a tappeto, anche obbligatoria. L’opinione pubblica francese sembra tuttavia vederla in maniera diversa. Nei mesi scorsi centinaia di migliaia di cittadini sono scesi in piazza per dire “NO” alle restrizioni imposte dal governo e dal presidente Emmanuel Macron. Secondo le statistiche in Francia il tasso di vaccinati con almeno due dosi raggiunge il 72% della popolazione.

Leggi la notizia su Byoblu