Il sedicente cantante Mengoni si lagna sui diritti Lgbt: “Il governo Meloni mi fa paura” ūü§°ūü§°ūü§°

Da¬†Il Giornale¬†– Dopo la meritata¬†vittoria al Festival di Sanremo e l’ottima figura all’Eurovision Song Contest proprio non ce l’ha fatta a trattenersi e si √® cos√¨ voluto iscrivere al lunghissimo elenco di volti noti del mondo dello spettacolo che gridano battaglia al governo guidato da Giorgia Meloni.

Cos√¨¬†Marco Mengoni, in ottima compagnia con molti suoi colleghi, ha preso una posizione netta e ha sferzato l’esecutivo di centrodestra. Sulle politiche per il lavoro o sull’economia? Macch√©. Ovviamente sul tema dei diritti Lgbt.

Evidentemente √® ormai una moda scagliarsi contro il governo di¬†Giorgia Meloni, pungolandolo sul tema in questione e utilizzando toni allarmistici come se fossimo di fronte a un’emergenza nazionale. In realt√†, al di l√† delle singole opinioni su questo fronte, va detto che nulla √® stato smantellato per discriminare gli omosessuali. Che, anzi, nel nostro Paese continuano a godere giustamente dei diritti necessari. Eppure bersagliare l’esecutivo italiano √® diventato uno sport sempre pi√Ļ praticato da cantanti, attori e vip vari.

Mengoni, intervistato dal¬†Corriere della Sera, √® stato incalzato sull’argomento dei¬†diritti Lgbt¬†e inevitabilmente √® subito scattata l’offensiva che ha messo in evidenza l’irritazione nei confronti del governo Meloni: “In Italia vedo tante cose che non sto capendo perch√©, nel 2023, mi sembrano anacronistiche“. Ha precisato di non voler andare contro ma di voler capire cosa accade, per poi affermare un principio ritenuto sacrosanto: “Credo che l’inclusivit√† e le minoranze siano parte integrante della societ√†“.

Una tesi che ovviamente non √® in discussione. Ma stupisce il solito copione con cui diversi personaggi famosi si dilettano nel recitare e portare avanti una narrazione con estrema convinzione: “Un po’ mi fa paura. Ci sono azioni che vedo e pensieri che sento che mi fanno venire voglia di urlare le mie idee anche a costo di ricevere i commenti negativi. La posizione del¬†governo¬†attuale non mi piace“.

Il cantante durante il suo ingresso all’Eurovision Song Contest¬†aveva esibito anche la bandiera arcobaleno, una dedica che testimonia il supporto alla galassia Lgbt. Nel suo mirino ci sono anche¬†Eugenia Roccella¬†(ministro per la Famiglia) e¬†Lorenzo Fontana¬†(presidente della Camera). “Vorrei capire perch√© ci sia questo approccio“, ha affermato. Tra l’altro ha denunciato quello che a suo giudizio √®¬†assolutismo, “come se tutte queste persone non vivessero in strada o non andassero al supermercato a parlare con la gente“.

Mengoni per√≤ si √® fatto forza annotando di non essere solo, “visto che lo ha detto anche un capo di governo oltreoceano“. Il riferimento per caso √® a¬†Justin Trudeau? Nei giorni scorsi il primo ministro canadese ha avuto un¬†faccia a faccia di fuoco con Giorgia Meloni, dicendosi preoccupato per alcune delle posizioni che l’Italia sta assumendo in termini di diritti Lgbt. Tutto ci√≤ non √® altro che la solita litania di chi ha una percezione errata (e un atteggiamento pregiudiziale) verso il governo di centrodestra.

Leggi la notizia su Il Giornale