Il pennivendolo Damilano sanzionato per la valanga d’odio sul Cdx in Rai: ora dovrà rettificare



Da Il Tempo – Sanzionata la trasmissione Il Cavallo e la Torre condotta da Marco Damilano, su Rai3. Il caso è noto, ed è quello dell’intervista andata in onda il 19 settembre al filosofo francese  Bernard Henry Levy. Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Agcom ha dato ragione alle segnalazioni giunte al garante sulla violazione dei principi di correttezza e imparzialità sanciti dalle disposizioni in materia di par condicio.

Percò, nonostante il voto contrario della commissaria Elisa Giomi, l’Agcom ha ordinato alla Rai di trasmettere, in apertura della prima puntata utile del programma, un messaggio in cui il conduttore comunichi che nella trasmissione del 19 settembre non sono stati rispettati i principi di pluralismo, obiettività, completezza, correttezza, lealtà ed imparzialità dell’informazione.

Il Consiglio dell’Agcom ha esaminato anche i dati di monitoraggio relativi alla penultima settimana della campagna elettorale dall’11 al 17 settembre. L’analisi ha riguardato il riequilibrio che tutte le testate editoriali erano tenute ad effettuare entro il 17 settembre per ripristinare la parità di trattamento tra le diverse forze politiche nei notiziari a seguito degli ordini adottati nella seduta del 7 settembre.

Nonostante lo sforzo compiuto dalla maggior parte delle emittenti per ripristinare la parità di trattamento, come specificamente previsto dalla legge, è stata riscontrata la persistenza di squilibri. Pertanto, il Consiglio, all’unanimità, ha dato mandato agli uffici di avviare i procedimenti sanzionatori al fine di accertare la condotta delle testate editoriali per le quali ha emanato appositi ordini. Sanzioni che però arrivano con il voto ormai alle porte.

Leggi la notizia su Il Tempo