Il PD non perde occasione per coprirsi di ridicolo: “Mozione di sfiducia a Salvini”. Il vicepremier: “È una medaglia”


Di Alessandro Della Guglia – Roma, 24 lug – Il Partito Democratico non sa più che pesci prendere. I dem non hanno apprezzato il discorso odierno del premier Giuseppe Conte, che parlando dei presunti fondi russi alla Lega ha confermato la fiducia ai membri del governo. Per tutta risposta, il capogruppo del Pd al Senato, Andrea Marcucci, ha dichiarato che il suo partito “presenterà nell’immediato una mozione di sfiducia individuale al ministro Salvini che scappa di fronte alle sue responsabilità istituzionali e costituzionali”.

Secondo il Pd  “in Senato oggi Conte fa scena muta, Salvini continua a scappare ed i 5 stelle tornano all’avanspettacolo”. Dunque i dem si giocano la carta della mozione di sfiducia, che è già bruciata in partenza.

Il ministro dell’Interno, via social, ha replicato così: “La mozione di sfiducia del PD di Renzi, Boschi e Zingaretti contro di me? Una MEDAGLIA! Come le denunce di Carola e delle ONG, gli insulti dei centri sociali, le minacce dei Casamonica. Io non mollo, indietro non si torna!”

Di Alessandro Della Guglia

leggi la notizia su Il Primato Nazionale

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter