Il padre di Charlotte Angie promette vendetta: “Pezzo di ***, ti aspetto quando esci dal carcere”


Da Libero Quotidiano – In una lettera pubblicata su Facebook, Fabio Maltesi sfoga tutto il suo rancore verso l’uomo che ha ucciso sua figlia, Carol Maltesi, “Diamante della mia vita”, la chiama il padre.. Il killer è Davide Fontana, l’uomo che ha ammazzato brutalmente la 26enne italo-olandese di Rescaldina. Il 43enne che ha confessato l’omicidio dopo un interrogatorio di cinque ore.

Il padre, non riuscendo a darsi pace, decide ora di sfogare in pubblico la sua rabbia: “Tu sei un diavolo, un maledetto assassino, hai distrutto la vita del mio angelo Carol. Perché non ci hai provato con me? Perché?”. Un comprensibile grido di rabbia e dolore, con cui Fabio annuncia la sua volontà di vendetta: “Perché non ci hai provato con me pezzo di m…? Ti aspetto quando esci dal carcere, anche dopo 30 anni, sennò ti sistemerò io o uno dei miei giovani amici che ti odiano come me”

Carol Maltesi, in arte Charlotte Angie, era da poco entrata nel mondo dell’intrattenimento per adulti e il suo assassino, Davide, era il suo fotografo. Una morte agghiacciante: uccisa e poi fatta in pezzi poi disposti in cinque sacchetti rimasti in un congelatore per oltre due mesi. L’omicida ha poi gettato i resti del corpo in Valcamonica, in provincia di Brescia. Quindi il ritrovamento.

Il padre, 58enne residente ad Amsterdam continua nella suo intervento: “Ciò che hai fatto non è accettabile, non è ammesso nemmeno dai criminali… “Never kill a Maltesi”, non dovevi uccidere “un Maltesi”, soprattutto non dovevi toccare il mio angelo dolcissimo.” L’assassino ha fatto credere al padre, tramite dei messaggi, che la figlia si trovasse a Dubai e che le cose andassero al meglio. Un alibi che ha retto il gioco per due mesi, fino al ritrovamento del corpo. “Mai perdonare quel mostro, quel macellaio che l’ha massacrata”.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano