Il nulla politico Santori organizza un’altra pagliacciata, stavolta contro Berlusconi: “È un troglodita”. Senti chi parla





Da Il Tempo – Chi si rivede, riecco le Sardine. Mattia Santori, leader del gruppo ed eletto consigliere comunale a Bologna nell’ultima tornata di elezioni amministrative, riappare con un post su Facebook e mette bocca sulla nomina del presidente della Repubblica, usando parole offensive nei confronti di Silvio Berlusconi, di cui ha allegato una foto al commento: “Ho 34 anni, e la maggior parte della mia vita l’ho condivisa, mio malgrado, con il troglodita che vedete qui sotto.

Domenica saremo in piazza a Roma insieme al Popolo Viola non perché crediamo che Berlusconi abbia grosse chance di essere eletto Presidente della Repubblica, né perchè pensiamo che sia peggio di Pera, Cartabia, Casellati o altri nomi che girano in queste ore. Scendiamo in piazza perché ci fa schifo che la politica di oggi non abbia niente di meglio da offrire che un ritorno ad un passato che speravamo chiuso per sempre”. “Dal centrodestra, incapace di staccarsi dal cordone ombelicale del populismo, al centrosinistra, eterno fantasma quando si tratta di presidiare il campo culturale e comunicativo.


Alcuni – dice Santori – ci hanno addirittura chiesto di avanzare nomi alternativi, come se avessimo voti in Parlamento o potere contrattuale. Tutto ciò che possiamo fare è ricordare i danni che il berlusconismo ha fatto a livello collettivo e individuale, ridicolizzare l’anacronismo della destra, e l’ennesimo silenzio assordante dei presunti leader del centrosinistra. Noi in piazza c’eravamo contro Berlusconi, e ci siamo stati per arginare la cavalcata indisturbata di Salvini. Quindi potrete pure dirci che siamo quattro gatti, o che siamo ininfluenti. Ma non venite a dirci – si conclude l’attacco social – che siamo incoerenti”.

Leggi la notizia su Il Tempo