Il ministro Salvini di nuovo denunciato per sequestro di persona. Intanto 5 Paesi si prenderanno i 116 clandestini




Da Polisblog – Matteo Salvini oggi verso mezzogiorno ha fatto una delle sue dirette Facebook “fiume” cominciando da un annuncio e finendo per lamentarsi dei “soliti no” del MoVimento 5 Stelle. L’annuncio per cui ha avviato la diretta è quello che riguarda i 116 migranti salvati dalla nave Gregoretti della Guardia Costiera: la CEI, ossia i vescovi italiani, e cinque Paesi europei hanno dato l’ok per la ricollocazione dei naufraghi.

Salvini ha condiviso la sua diretta scrivendo:

“Cinque Paesi Europei e strutture dei Vescovi Italiani, ecco dove andranno i 116 immigrati a bordo della nave Gregoretti: lavoro fatto, missione compiuta!
P.S. Per questa vicenda Legambiente (???) mi ha denunciato per SEQUESTRO DI PERSONA, rischio fino a 15 anni di carcere…
Roba da matti, vi prometto che IO NON MOLLO.
Viva l’Italia e gli Italiani”

Poi ha fatto i nomi dei cinque Paesi che accoglieranno i migranti, che sono: Germania, Portogallo, Francia, Lussemburgo e Irlanda. Ovviamente ha fatto anche molta ironia su Legambiente che lo ha denunciato, dicendo poi che lui ha “le spalle grosse” e affronterà la denuncia, tanto è facile avere le spalle grosse quando, male che vada, si ha l’immunità parlamentare, come è successo per il caso Diciotti, poiché anche in questo caso si tratta di una nave della Guardia Costiera e non di una Ong. Tra l’altro stamattina Luigi Di Maio aveva detto che “non si devono trattare come pirati i militari della Gregoretti”.

Nel resto della diretta Salvini ha parlato delle infrastrutture e ha colto l’occasione per scagliarsi ancora contro il ministro Danilo Toninelli e contro i “no” del MoVimento 5 Stelle e ha parlato anche di termovalorizzatori, altro punto a cui i pentastellati si oppongono. Ha attaccato anche la riforma della giustizia del ministro Alfonso Bonafede, definendola “acqua”.

Intanto, l’annuncio fatto ora dovrebbe consentire ai migranti a bordo della Gregoretti di poter finalmente sbarcare, visto che, tra l’altro, erano in piena emergenza, con un solo bagno per 116 di loro e con casi di scabbia, tubercolosi e altre malattie a bordo.

Leggi la notizia su polisblog.it

 

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter