Il ministro della Salute tedesco: “Non ci saranno nuove restrizioni contro il Covid”. Noi abbiamo Speranza


Da Sputnik News – In Germania sono stati identificati alcuni vaccinati contro il COVID-19 “dispersi” e si è deciso di non introdurre nuove misure anti-contagio. La percentuale di popolazione vaccinata contro il coronavirus in Germania è più alta di quanto si pensasse in precedenza e le autorità non intendono introdurre nuove restrizioni, ha affermato il ministro della Salute Jens Spahn.

“La campagna di vaccinazione tedesca ha avuto più successo di quanto si pensasse. L’Istituto Robert Koch stima che il tasso di vaccinazione sia fino a cinque punti percentuale più alto di quanto precedentemente noto. Questo renderà la situazione più sicura in autunno e in inverno”, ha detto Spahn ai giornalisti a Berlino. Secondo il ministro, “dato il livello di vaccinazione, non sono necessarie nuove restrizioni”.

Spahn ha raccontato della comparsa di un gruppo di vaccinati “dispersi”, vaccinati non registrati, che può essere spiegata con problemi di trasferimento dei dati alle strutture del ministero della Salute. Secondo il ministero della Salute, oggi in Germania il 65% della popolazione è completamente vaccinato e più di due milioni di persone sono in attesa di ricevere la seconda dose. Pertanto, la percentuale dei vaccinati è del 68,4%. Tenendo conto delle parole del ministro Spahn, ciò potrebbe significare che la percentuale di persone vaccinate è di circa 73,4%.

Leggi la notizia su Sputnik News