Il “burattino” di Renzi, Nicola Zingaretti: “Con questo governo salviamo il Paese dall’odio di Salvini”





 – “Ha prevalso l’idea di salvare questo nostro Paese da una deriva pericolosa, populista, fondata sull’odio“, così Nicola Zingaretti commenta la formazione del governo giallorosso, dopo che oggi Giuseppe Conte ha sciolto la riserva e presentato la lista dei ministri. A detta del segretario del Partito Democratico, la nuova squadra di governo avrebbe salvato l’Italia anche dal pericolo “dell’aumento dell’Iva e delle tasse“, evitando che “i conti pubblici esplodessero“. Il nuovo esecutivo ha “cercato un’altra strada in maniera unitaria“, mettendo in primo piano il confronto.

Così, Zingaretti, Di Maio e Conte avrebbero chiuso quella “stagione dell’odio“, attribuita a Matteo Salvini. Per questo, “dobbiamo ricostruire una nuova politica sull’immigrazione che si fondi su sicurezza e legalità ma anche sull’umanità“, ha aggiunto il segretario Pd parlando ai microfoni di Skytg24. E punta già a rimettere mano ai decreti Sicurezza, perché “sull’immigrazione dobbiamo voltare pagina e su questo siamo tutti d’accordo“.

E sul futuro del governo giallorosso, Zingaretti precisa: “Sono fiducioso che sarà un buon governo per fare bene. Penso che il Pd sarà unito fino a fine legislatura, perché in questi giorni ha fatto scelte incredibilmente nuove, ma le ha fatte insieme, uniti e convinti“.

Adesso, con l’accordo M5S-Pd, “offriamo nuovamente al Paese una grande forza per voltare pagina, con uno spirito nuovo perchénon è possibile che forze che governano insieme litighino tutti i giorni“, ha concluso Zingaretti.

Leggi la notizia su Il Giornale

   Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter