I Radicali beccati confessano, Magi: “Abbiamo ricevuto 298mila euro da Soros per cambiare le leggi sui migranti”

Sì: nel 2017 i Radicali Italiani hanno ricevuto 298mila 550 dollari da George Soros, tramite la sua Open Society Foundations, per progetti legati all’immigrazione. Riccardo Magi, deputato di +Europa, segretario dei Radicali dal 2015 al 2018, conferma quanto riportato ieri da Libero. La somma, come abbiamo scritto, è stata elargita dal plurimiliardario «per promuovere un’ ampia riforma delle leggi italiane sull’immigrazione attraverso iniziative che puntino a fornire aiuto agli immigrati e avanzare il loro benessere sociale».


In sostanza il fiume di quattrini era finalizzato a promuovere la raccolta delle 90 mila firme necessarie per depositare il progetto di legge di iniziativa popolare “Ero straniero-L’ umanità che fa bene”.
«La Bossi-Fini» dice Magi «ha prodotto mezzo miliardo di irregolari in Italia. Con la nostra legge invece, depositata alla fine della scorsa legislatura ma non ancora calendarizzata, chiediamo che ci siano canali d’ ingresso regolari, vogliamo far conciliare domanda e offerta di manodopera.

È urgente regolarizzare e integrare gli stranieri, non parlo di una sanatoria ovviamente. Si va dietro allo spauracchio di Soros», tiene a precisare il deputato, «e non si vedono quali sono le vere forze antidemocratiche in Italia. Salvini aveva detto che in 5 anni avrebbe rimpatriato 500 mila irregolari: in realtà in un anno ne ha rimpatriati solo 5 mila. Dunque cosa vogliamo fare? Perché non regolarizzare chi ha un datore di lavoro pronto ad assumerlo?». Non ci stupiamo affatto della posizione di Magi: le politiche dei Radicali sono note.

Ci chiediamo piuttosto se sia normale che un multimiliardario straniero finanzi un movimento politico. Il deputato di +Europa non ha dubbi: «Molto meglio ricevere sostegno da Soros che essere amici di Orbán. Rivendico a pieno il finanziamento ricevuto, è un punto di vanto. Altri invece, come la Lega, sembra che abbiano beneficiato di fondi in modo clandestino da emissari russi. La nostra è stata un’ operazione alla luce del sole, è tutto rendicontato».

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

   Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter