I grillini iniziano a pagare il tradimento, sondaggio choc: M5S crolla al 15,5%. Lega torna al 34%. FdI sfiora il 9%



Di Davide Di Stefano – Roma, 16 set – La maggior parte degli italiani è contraria al governo Conte bis. E questo lo sapevamo, visto che più o meno tutti i sondaggi usciti in questi giorni, confermavano in modo abbastanza omogeneo questo dato. Ma la rilevazione realizzata da Winpoll-Il Sole 24 pone un elemento nuovo e in controtendenza con tutti gli altri sondaggi: il crollo del Movimento 5 Stelle al 15,5%. Numeri che offrono una lettura totalmente diversa del quadro politico attuale. I sondaggi realizzati dai vari istituti in questi giorni ci avevano raccontato del forte calo della Lega (anche di ben 7 punti), mentre la formazione dell’esecutivo giallofucsia avrebbe premiato il Pd, balzato sopra il 24%, ma anche i 5 Stelle, passati dal 17% delle Europee al 21-22%.

Un sondaggio che sconfesserebbe tutti gli altri

La rilevazione Winpoll-Il Sole 24 ore già a fine agosto poneva questo dato in completa discordanza con gli altri istituti di ricerca (Tecnè, Demopolis etc), dando i pentastellati al 16,6% contro la media del 19-20% delle restanti rilevazioni. Anche sullo stato di salute politica di Matteo Salvini il sondaggio pubblicato dal Sole ieri ribalta la narrazione: la Lega resta salda al 34% delle scorse Europee, mentre Fratelli d’Italia sfiorerebbe il 9%. Insieme 6,8% attribuito a Forza Italia l’eventuale coalizione di centrodestra arriverebbe al 49,7%. Va da sé che con un quadro politico di questo tipo, ovvero con le forze di governo che a malapena raggiungono il 40% e l’opposizione che sfiora il 50%, il Conte bis non goda della fiducia degli italiani. Anzi.

Solo il 41% degli italiani a favore del governo

Il 55% si dichiara apertamente contrario al governo giallofucsia, mentre il 4% “non sa”. Ecco che il gradimento per il nuovo esecutivo è fermo al 41%, numeri che solitamente si raggiungono a fine legislatura, quando gli elettori sono sfiduciati e logorati dalla mancata attuazione delle promesse elettorali. E invece questo è lo stato di salute di partenza di una maggioranza di governo che si è messa (e si tiene) insieme solo in funzione anti Salvini. Rispetto alla durata del governo giallofucsia gli elettori di 5 stelle e Pd sono molto fiduciosi, con oltre l’80% convinto del fatto che durerà almeno più di un anno.

Alle regionali Salvini farà il pieno

Certo è che dato lo scarso consenso le incognite sono molte e, con le varie elezioni regionali che si avvicinano, la possibilità che il destra-centro faccia incasso pieno è molto probabile. Il che dovrebbe porre un problema politico per chi si trova al governo. Ma ormai abbiamo capito che il consenso elettorale e la volontà degli italiani non è così decisiva (eufemismo) per decidere i governi.

Di Davide Di Stefano

Leggi la notizia su Il Primato Nazionale