I dati dell’Onu danno ragione a Salvini: “Dimezzati i migranti morti nel Mediterraneo. Sbarchi drasticamente ridotti”




La linea dura di Matteo Salvini sull‘immigrazione, tanto criticata dalla sinistra buonista, ha prodotto una drastica riduzione non soltanto degli sbarchi ma anche del numero di morti. A dirlo è l’Oim, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, che nel suo documento ufficiale ha diffuso i seguenti dati: dall’inizio dell’anno sono deceduti 683 migranti nel Mediterraneo mentre tentavano di giungere in Europa. Il dato, ha riferito l’Oim, è pari a circa il 47 per cento dei 1.449 decessi registrati nello stesso periodo dell’anno scorso. In calo anche gli arrivi: l’Oim segnala infatti una diminuzione del 34 per cento rispetto al 2018.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter- ©RASSEGNEITALIA