Gli “scienziati” di YouTube censurano Claudio Borghi per “disinformazione” sul Covid: riecco il video “scomodo”


Di   – Un video di Claudio Borghi è stato censurato su Youtube. Si tratta di quello che, negli ultimi giorni, aveva avuto oltre 11 mila visioni e che quindi è stato ritenuto essere troppo fastidioso. La cosa è stata segnalata da Fausto S, “Inriverente”, che si è vista notificare la sospensione da Youtube, come potete vedere:

Notiamo come, con grande spirito democratico e liberale, “Youtube non tollera contenuti che mettano esplicitamente in discussione le linee guida fornite dalle autorità sanitarie locali”, una bella frase che è degna della Cina, oppure dell’Iran, oppure degli anni trenta del regime fascista. Una bella censura e via. Ci rendiamo conto che queste parole potrebbero essere domani ampliate a OGNI DISCORSO; politico o economico, che è “In discussione con le linee guida delle autorità sanitarie locali”? 

Il video se la prendeva  con l’insistenza, quasi neonazista, dei giornalisti che continuavano a chiedergli se è vaccinato oppure no ti hanno fatto veramente girare le scatole. Perché bisogna essere chiari: chi si vaccina lo fa per tutelare se stesso, non per tutelare gli altri, in quanto ci sono casi acclarati in cui i vaccinati hanno tranquillamente trasmesso l’infezione, come caduto ad esempio sulla portaerei Ark Royal della Marina britannica.

Comunque, grazie a Inriverente, rieccovi il video, caricato su Odysse, piattaforma che si appoggia sulla soluzione blockchain Lbry, e che quindi non è censurabile o cancellabile, anche volendolo.

Certo, se il video facesse 30 mila visioni invece che 11 mila….

Buona visione

leggi la notizia su Scenari Economici