Gli insulti choc dell’attore “rosso” Marescotti: “La Lega è fascista, xenofoba e razzista. Salvini? Un bullo cialtrone”


  – Ci risiamo: i “democratici” ricorrono alla violenza verbale per tentare di abbattere Matteo Salvini. Guai se fosse successo a parti invertite.Ma finché è la sinistra a utilizzare termini vergognosi, tutto è concesso. L’ultima sparata nei confronti del leader della Lega è arrivata da parte di Ivano Marescotti, che sul proprio profilo Facebook ha pubblicato un video per lanciare un invito agli elettori dell’Emilia-Romagna in vista delle elezioni Regionali in programma domenica 26 gennaio: “Andate a votare perché questa volta c’è il rischio che vinca la Lega di Salvini, con la Borgonzoni che potrebbe diventare la presidente della Regione.

Voi ve lo immaginate? Io no. Non è che bisogna votare per il meno peggio: bisogna votare contro la cosa peggiore che possa capitare“. L’attore infine è passato all’offensiva verso il Carroccio: “Rischiamo di essere governati dai leghisti, uno dei peggiori partiti neofascisti, razzisti, xenofobi europei. Quindi, per favore, andate a votare. Poi faremo i conti con Bonaccini“.

Immediata e dura la replica da parte dell’ex ministro dell’Interno: “A sinistra rimangono solo insulti e offese. Hanno paura perché sentono che dopo 50 anni la sconfitta è vicina“.

“Salvini? Un bullo cialtrone”

Il romagnolo poi ha rincarato la dose. Intervenuto ai microfoni de La Zanzara, ha sferrato l’ennesimo attacco verso il segretario federale della Lega: “Matteo Salvini è razzista, xenofobo e cialtrone. Noi siamo in una situazione in cui se dovesse vincere un politico come Salvini, sarebbe una cosa abbastanza pericolosa“. E alla domanda su cosa ne pensa dal punto di vista umano ha risposto: “È meglio che non lo dico, perchè altrimenti corro il rischio di essere denunciato. Come dice qualcuno, se fosse in una scuola elementare, Salvini sarebbe considerato un bullo“.

Una valanga di risposte sono arrivate su Twitter. Molti utenti si sono schierati in difesa di Salvini: “Ma questi signori a caccia di streghe, dichiarano pubblicamente falsità ed insulti contro la Lega sapendo che diverse regioni Italiane sono amministrate (più che decentemente) dalla Lega in modo democratico e liberale, ed i loro cittadini ne sono più che sufficentemente contenti“; “Ormai questi personaggi (scusa Matteo: ma questo chi c**** è?) sputano veleno ogni secondo“; “Un nessuno, sconosciuto, che crede di avere l’essenza della virtù e il placet per offendere senza ritegno, la mania di protagonismo porta le persone fino a qualche momento razionali ad essere ridicole, restringendo la propria credibilità!“.

Leggi la notizia su Il Giornale 

 

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter