Germania, il Parlamento dice NO all’obbligo vaccinale per gli over 60: respinta la proposta di legge





di Alberto Celletti – Roma, 7 apr – La Germania dice no all’obbligo vaccinale per gli over 60, come si apprende dall’Ansa. Per meglio dire, il rifiuto è espresso dal Parlamento tedesco.

Germania e no all’obbligo vaccinale

In Germania niente obbligo vaccinale per le persone sopra i 60 anni. E il riferimento, ovviamente, è alla vaccinazione anti-Covid, che non verrà introdotta per questa categoria di persone. Il Parlamento ha respinto la proposta con 378 voti a 296. In realtà la proposta stessa era un compromesso tra favorevoli e contrari, ma il progetto dei deputati di Spd, Fpd e Verdi (tutti partiti di governo) è stato bocciato.


Il rigetto del Parlamento tedesco sembra una sconfitta per il cancelliere Olaf Scholz, che era favorevole insieme al ministro della salute Karl Lauterbach. In ogni caso, è da un po’ che in Germania sono state allentate le restrizioni contro il coronavirus, e dal primo maggio le persone contagiate dal virus o chi sarà entrato in contatto con loro potranno fare solo una quarantena volontaria di cinque giorni.

Un tema dibattuto nei mesi scorsi

Il tema era discusso almeno dallo scorso dicembre, e stante l’obbligo per alcune categorie, il cancelliere Scholz aveva annunciato il disegno di legge per introdurre l’obbligatorietà per tutti i maggiori di 18 anni, similmente a quanto era stato approvato in Austria. Un obbligo che sarebbe dovuto entrare in vigore a marzo, come poi non è avvenuto a causa delle divisioni interne all’esecutivo.

Inizialmente, tutti i partiti avevano mostrato di essere favorevoli, compresa l’ex cancelliere Angela Merkel, e si pensava che sarebbe stata approvata facilmente. Poi la questione si è complicata, anche a causa dell’opposizione dei liberali dell’Fdp: alcuni di loro avevano espresso indecisione per l’obbligo, specialmente se esteso a tutta la popolazione adulta. Così la proposta aveva iniziato a mutare, prima concentrandosi sugli over 50, infine sugli over 60.

Alberto Celletti

leggi la notizia su Il Primato Nazionale