Foligno, marocchino senza biglietto minaccia e prende a sassate il capotreno. Solo denunciato





di Fabio Marinangeli – Denunciato dagli Agenti della Sezione Polfer di Foligno un cittadino marocchino di 30 anni. Lo scorso 31 agosto, dopo essere stato sorpreso privo del biglietto a bordo di un treno regionale nella tratta Ancona-Foligno, ha scagliato alcune pietre contro il ferroviere. Alle richieste del capotreno il giovane extracomunitario si è rifiutato di fornire le proprie generalità ed è subito stato molto aggressivo. Prima gli insulti e le minacce, poi il lancio delle pietre raccolte dalla massicciata.

Immediatamente dopo si è dato alla fuga allo scopo di far perdere le proprie tracce. Grazie alla tempestiva attività di indagine posta in essere dagli operatori della Polfer, il 6 settembre il 30enne marocchino è stato rintracciato, identificato e denunciato all’Autorità giudiziari. Le ipotesi di reato: violenza, minaccia e oltraggio a Pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e attentato alla sicurezza dei trasporti.

Innumerevoli i precedenti. Ad agosto un 49enne nigeriano, sprovvisto di biglietto, aveva aggredito il capotreno e un carabiniere fuori servizio sulla Arezzo-Prato.

Il capotreno aveva chiesto il biglietto al nigeriano che ha subito reagito oltre ogni misura. All’improvviso era passato alle maniere forti aggredendo il capotreno con pugni e calci. Un carabiniere fuori servizio si è precipitato per soccorrere la vittima del pestaggio ma è stato a sua volta spintonato e colpito con un pugno alla testa

leggi la notizia su Il Secolo D’Italia

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter- ©RASSEGNEITALIA