Finalmente dopo 3 giorni Bergoglio ricorda il prete ucciso: ma dimentica di citare il “profugo” che lo ha ucciso





(Tgcom24) – “Con molto dolore, ho appreso l’omicidio di padre Olivier Maire. Rivolgo le mie condoglianze alla Comunità religiosa dei Monfortani a Saintlaurent-sur-Sevre, in Vendee, alla sua famiglia e a tutti i cattolici di Francia”. Lo afferma il Papa commentando l’assassinio del sacerdote, avvenuto per mano di un rifugiato ruandese con problemi psichici. “Vi assicuro la mia partecipazione e la mia vicinanza spirituale”, aggiunge Francesco.

Leggi la notizia su Tgcom24