Far West a Brescia, stranieri assaltano un bus e rapinano l’autista: terrore in strada. Arrestati 2 marocchini


 – Panico in città a Brescia, a causa dell’inseguimento di un bus da parte di due malviventi marocchini intenzionati a rapinare l’autista. L’episodio si è verificato ieri, nei pressi della stazione ferroviaria, per la precisione in via Solferino, quando un mezzo pubblico della linea 15 è stato preso di mira da una Ford Focus con a bordo i due extracomunitari. Il conducente dell’auto ha tallonato a lungo il bus, prima di decidersi a superarlo ad alta velocità e poi a bloccarne la corsa tagliandogli la strada ed arrestando la Focus proprio davanti ad esso.

Dopo essere usciti dal veicolo, i due stranieri hanno dapprima tentato di accedere al mezzo pubblico, poi hanno raggiunto il finestrino del conducente e gli hanno bloccato il braccio per sottrargli con forza un orologio da polso del valore di poco più di 200 euro. Una volta compiuto il furto, sono saliti nuovamente a bordo dell’auto per fuggire rapidamente dal posto.

Comprensibilmente sotto choc sia l’autista, sia i passeggeri che si trovavano a bordo in quei momenti concitati. Dopo aver contattato telefonicamente le forze dell’ordine, la vittima ha rimesso in moto l’autobus ed ha scorto a breve distanza la stessa Focus dei magrebini. Con una rapida manovra, l’uomo ha posizionato il mezzo pubblico davanti all’auto, riuscendo così a rallentarne la fuga. Nel frattempo è sopraggiunta una volante della questura di Brescia. Gli agenti hanno provveduto a trarre in arresto i due marocchini, colti in flagranza di reato ed ancora in possesso dell’orologio appena rubato. I due stranieri, un 26enne ed un 34enne, personaggi tra l’altro ben noti alle forze dell’ordine, sono finiti dietro le sbarre in attesa del giudizio direttissimo.

Leggi la notizia su Il Giornale

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter