Europee, il PD candida una albanese che subito parte con gli insulti a Salvini: “Avvilente, cinico e biecco”


Albanese, immigrata e candidata col Pd alle Europee. Si chiama Geri Ballo, è nata a Tirana, ha 24 anni e si presenta come la perfetta rivale di Matteo Salvini. E la Ballo mette subito nel mirino il ministro dell’Interno: “Non stare tutto il giorno sui social, di solito, si dice ai bambini. Doverlo dire al ministro dell’Interno è davvero avvilente”. E ancora, afferma all’AdnKronos: “Quando me lo chiedono, io dico che mi candido contro Salvini perché siamo agli antipodi. La mia storia è la dimostrazione che le cose non stanno come dice lui”. Dopo la Laurea a Torino, la piddina ha lavorato in ambito diplomatico e si è occupata di integrazione. A completare il quadretto della candidata, il suo forte europeismo: “Sentirsi europei è bellissimo, io vengo da un Paese che meno di 30 anni fa era sotto un regime feroce. Ho chiaro cosa vuol dire stare dietro i muri. L’Europa come ideale è tutt’altro da rinnegare. Anzi. Dobbiamo tornare ad appropriarci dei sogni come quello europeo per non cadere in quel cinismo bieco che Salvini rappresenta”. Già, anche Geri Ballo dimostra a tempo record di essere ossessionata dal ministro dell’Interno leghista.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter