È allarme negli ospedali: boom di medici e infermieri infettati dal Covid nonostante la vaccinazione completa


Da Il Tempo – Sono sicuramente vaccinati, eppure i contagi salgono anche tra gli operatori sanitari. I medici e gli infermieri infettati dal Covid nell’ultima settimana sono 522, in aumento rispetto alla settimana precedente, quando erano stati 386 (136 in più). A rilevarlo è l’Istituto superiore di sanità nel suo ultimo report appena pubblicato. L’Iss però fa notare che l’aumento dei contagi in corsia è comunque in linea con quello nel resto della popolazione, e resta stabile attorno al 3,6%.

Anche medici e infermieri, per i quali vige l’obbligo vaccinale contro il Covid, pena la sospensione dal servizio, non sono quindi indenni all’aumento dei contagi che sta riguardando tutta Italia. Sempre l’Iss, infatti, scrive: “Sono in aumento l’incidenza in tutte le fasce di età, sebbene si osservino valori più elevati dell’incidenza nella popolazione 0-19 anni.

In leggero aumento l’età mediana dei soggetti che hanno contratto l’infezione da virus SARS-CoV-2 negli ultimi 14 giorni (42 anni, rispetto a 41 anni delle due settimane precedenti)”. Inolte, “l’incidenza settimanale a livello nazionale è di 41 casi per 100.000 abitanti, rispetto a 29 casi per 100.000 abitanti della settimana precedente”.

Leggi la notizia su Il Tempo