Difende il fratellino da una baby gang di stranieri: 17enne colpito da 3 coltellate. Arrestato un 16enne





Da Il Resto del Carlino – Bologna, 12 maggio 2022 – Difende il fratellino minore da un gruppo di bulli e si prende tre coltellate. Arrestato, nella notte, dai carabinieri il 16enne autore della brutale aggressione. Il minorenne è stato portato al carcere del Pratello. La brutale aggressione, scaturita apparentemente per futili motivi, è avvenuta ieri pomeriggio, verso le 16.45, in via Roma a Monghidoro, a due passi dalla caserma dei carabinieri e dalla piazza del Comune.

Stando a quanto ricostruito, nella piazzetta vicino alla farmacia, si trovavano un diciassettenne e il fratellino di 10 anni, impegnati in chiacchiere con alcuni coetanei di Monghidoro. A un certo punto, però, il bimbo è stato avvicinato da una gang composta da quattro sedicenni, residenti a Loiano e poco noti in paese. Questi quattro ragazzi, di cui alcuni stranieri, avrebbero iniziato a bullizzare il bambino, prendendolo in giro con parole offensive prima e minacciose poi.


In cerchio attorno al piccolo, i quattro non gli lasciavano via d’uscita e si avvicinavano a lui con fare sempre più aggressivo e violento. A quel punto, rendendosi subito conto di cosa stava succedendo, il fratello maggiore si è fatto avanti per difendere il più piccolo e si è messo davanti a lui facendogli da scudo prima che potessero aggredirlo in modo più grave.

Il gruppo di sedicenni non ha certo gradito questa intromissione e i quattro hanno iniziato a picchiare il ragazzo, che si è provato a difendere in ogni modo. Leggi anche Ugolini: “Disagio giovanile, nella task force manca la scuola” Nessuno, però, si sarebbe potuto aspettare quanto accaduto di lì a poco. Uno dei sedicenni, uno straniero ha estratto dalla tasca un coltello con cui ha colpito per ben tre volte il diciassettenne monghidorese. Due coltellate sono andate a segno, mentre una ha preso la vittima solo di striscio.

Continua a leggere su Il Resto del Carlino