Delirio del braccio destro di Speranza: “Obbligo di mascherina per i bambini a partire dai 2 anni di età” (Video choc)


Tra i leader dell’ipotetico partito del “terrore-Covid”, senza ombra di dubbio, vi è Walter Ricciardi, non a caso consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza, l’uomo che forse più di tutti in Italia ha ripetuto la parola “lockdown” e che per certo più di tutti, il lockdown, lo ha invocato da che pandemia fu.

Ma ora, Ricciardi, supera limiti che francamente non si ipotizzava potessero essere neppure immaginati. Il tutto accade a In Onda, il programma di David Parenzo Concita De Gregorio su La7, la puntata è quella di martedì 10 agosto.

Si parla di coronavirus, variante Delta, prospettive, ripartenza scolastica. E si parla anche di mascherine, e Ricciardi arriva a sostenere che dovrebbe essere obbligatoria dai due anni in su. Avete letto bene: dai due anni in su. “La variante Delta è più contagiosa e quindi colpisce di più anche i bambini. La variante Delta buca anche le mascherine chirurgiche, quelle fatte di garza non sono protettive. In Gran Bretagna sono state allestite cinque cliniche pediatriche per il long-Covid, ha spiegato.

E ancora, Ricciardi ha aggiunto: “L’evidenza scientifica dice che la sicurezza si ottiene con una serie di misure: oltre alla vaccinazione del personale, servono distanza, mascherina e controllo dell’aria. Secondo il World Health Network e secondo i Cdc americani, con la variante Delta la mascherina andrebbe usata sopra i 2 anni“, rimarca il fedelissimo di Speranza. Ad oggi, lo si ricorda, l’obbligo vige dai sei anni in su, misura già di per sé un poco controversa, considerata la piccolissima età dei soggetti costretti a utilizzare il dispositivo. Ma per Ricciardi non basta: non sei, ma due di anni. Da brividi.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano