Coronavirus, quando Zingaretti diceva: “Salvini è un creatore di paure. Andiamo a mangiare nei ristoranti cinesi”




Il leader del Pd Nicola Zingaretti ha annunciato di essere positivo al coronavirus. “Siccome ha detto di stare bene e ne siamo lieti – è il commento di Pietro Senaldi – possiamo far notare una cosa”. A fine febbraio, Zingaretti salì a Milano per un aperitivo a sostegno dei cittadini cinesi e di quelli milanesi per dimostrare che “Milano non si ferma” di fronte all’epidemia.

 Ma ecco cosa diceva qualche giorno fa per attaccare Salvini:

“Salvini è un creatore di paure… Salvini crea le paure e le cavalca… Mi fa piacere che altre forze del centrodestra come la Meloni abbiano preso le distanze”. Lo ha detto Nicola Zingaretti a ‘L’Intervista di Maria Latella’ su Skytg24, facendo riferimento all’emergenza coronavirus.

Il segretario del Pd ha sottolineato che ”il sistema sanitario ha reagito bene. Teniamo alta la vigilanza, ma nessun allarmismo, perché il sistema ha funzionato. Il monitoraggio continua”. E poi “per fortuna una buona notizia: sono risultati negativi sia coloro che lavoravano in albergo, sia coloro che sono stati in contatto” con la coppia cinese di turisti risultata positiva, ha detto Zingaretti.

Commentando la volontà del sindaco di Milano Giuseppe Sala di organizzare un’iniziativa nel quartiere cinese meneghino per evitare la psicosi, il leader dem ha osservato: “Fa bene, bisogna dare messaggi rassicuranti, che non significa rimuovere il pericolo o la necessità di fare vigilanza, però non bisogna neanche fare cose inutili più legate all’emotività che alla ragione”. E alla domanda se si recherà anche lui a mangiare in un ristorante cinese ha risposto: “Mi ha dato un’idea, non ho nessun problema, la cucina cinese mi piace“.

Leggi la notizia su Adnkronos

 

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter