Coronavirus, la Russia chiude i confini. E Salvini incalza Speranza: “Servono controlli, altro che frontiere aperte”


La Russia ha deciso di chiudere i confini con la Cina a causa dell’epidemia di coronavirus.Il premier russo Mikhail Mishustin – scrive Ansa – ha firmato un ordine per chiudere la frontiera in estremo oriente per evitare il propagarsi del nuovo coronavirus. Lo riportano la Tass e Russia Today.

E Salvini incalza il ministro Speranza

Non alle frontiere aperte: il coronavirus cinese è pericoloso come peste e colera. Il leader della Lega Matteo Salvini commenta con un tweet l’informativa del ministro della Salute, Roberto Speranza, in Senato. “Il ministro della Salute finalmente arrivato in Senato (dopo le pressioni della Lega) ha appena ammesso che in Cina il coronavirus è trattato e considerato pericoloso “come la peste e il colera” e ha parlato di “elevata probabilità di diffusione globale” del virus.

Altro che speculazione, questa è la verità. Ogni giorno arrivano in Italia decine di voli dalla Cina: ci vogliono controlli, controlli e ancora controlli. Altro che frontiere aperte…”.

Leggi la notizia su Il Tempo