Conte non rispetta le norme anti-Covid, maxi-assembramento in conferenza stampa. Li.Si.Po: “Spettacolo infelice”


ROMA: ASSEMBRAMENTO A SEGUITO CONFERENZA STAMPA IN PIAZZA MONTECITORIO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. DE LIETO LI.SI.PO.: è stato uno spettacolo  poco felice

E sì! È proprio il caso di dire: fate come dico io ma non fate come faccio io… Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, oggi dopo aver incontrato il Presidente della Repubblica, ha deciso di improvvisare una conferenza stampa all’aperto in piazza Montecitorio con i giornalisti di carta stampata e televisioni. Tale iniziativa ha dato vita ad un nutrito assembramento, le cui foto sono state pubblicate sui social scatenando una miriade di polemiche.

A tal riguardo il Segretario Generale del Libero Sindacato Polizia (LI.SI.PO.) Antonio de Lieto ha dichiarato: “Quanto avvenuto in Piazza Montecitorio, a giudizio del LI.SI.PO., è stato uno spettacolo poco felice, che di certo non è stato apprezzato dagli italiani e dall’Europa. Il Libero Sindacato Polizia – ha proseguito de Lieto – ricorda sommessamente al Presidente Conte che le regole del distanziamento sociale ANTI-COVID valgono per tutti, anche e per il Presidente del Consiglio quale firmatario delle prescrizioni.

Oggi è stata scritta, a parere del LI.SI.PO., una pagina di storia infelice ed il LI.SI.PO. si augura che quanto accaduto non contribuisca ad alimentare comportamenti non rispettosi delle prescrizioni ANTI-COVID. Giova rammentare – ha concluso de Lieto – che a tanti italiani che non hanno rispettato le prescrizioni imposte nei vari DPCM sono state inflitte, giustamente, sanzioni amministrative per somme importanti e ad alcuni, anche contestazioni penali. A tal proposito viene spontaneo chiedersi: cosa penseranno tutti i cittadini che sono stati multati per non aver rispettato le regole ANTI-COVID?

Roma, 13 gennaio 2021.

L’addetto stampa Antonio Curci


Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter