Ciampolillo, il nuovo alleato di Conte: “Non faccio il vaccino, rischio la paralisi. I vegani? Sono immuni”


Lello Ciampolillo, uno degli uomini che ha salvato Giuseppe Conte e il suo governo al Senato, non farà il vaccino. A raccontarlo è lui stesso che motiva con una tesi tutta bizzarra la sua decisione: “Ad oggi ci sono delle evidenze di danni collaterali già pubblicate, paralisi facciali, ci sono anche delle morti. Non è la soluzione per uscire dal Covid. Bisogna puntare molto sulle difese immunitarie personali”. Ma questo non è nulla in confronto a quanto espresso ai microfoni de La Zanzara: “Io sono vegano – ha premesso a Giuseppe Cruciani e David Parenzo – e ho difese immunitarie altissime. Io sono vegano e i vegani si difendono meglio dal Covid perché hanno difese immunitarie quasi perfette. A Conte ho consigliato di diventare vegano, l’ho suggerito per stare meglio”.

Finito qui? Neanche per sogno. L’ex grillino espulso dal Movimento 5 Stelle si dice contrario anche all’uso della mascherina. “Io la uso, ma non è quella la soluzione. Io sono per il modello svedese dove i morti sono pochi e non hanno fatto un giorno di lockdown. Questa è la mia idea. Spesso da noi si conteggiano come morti da Covid quelli morti in incidenti stradali e se tu hai avuto il Covid ad agosto e muori oggi, ti mettono come morto da Covid mentre hai un’altra malattia“.

Reduce dalla battaglia contro la xylella, Ciampolillo si dice interessato a fare il ministro dell’Agricoltura. Da qui alcune iniziative pronto già a mettere in atto: “Per salvare gli ulivi propongo tre metodi di cura. Il sapone ha ricevuto la pubblicazione scientifica, un concime che viene da Israele, ma ho trovato un’altra soluzione: ho portato un albero a meno settanta gradi per 40 minuti. L’albero è avvolto completamente. La Xylella è scomparsa. L’ho visto con i miei occhi, ho fatto venire un laboratorio per verificarlo. Quaranta minuti ad albero malato. Vi mando le foto degli alberi guariti”. Niente da dire: proprio un bell’acquisto, questo Ciampolillo, per il governo Conte…

Leggi la notizia su Libero Quotidiano