Chef Rubio delira su Twitter: “Uccidere un sovranista non è reato”. Meloni lo asfalta: “Questo è scemo!”

Clima teso sui social in questi giorni di crisi di governo, ma non solo a causa della politica italiana. C’è anche l’incendio poderoso della foresta amazzonica a surriscaldare il dibattito. Soprattutto se a fare commenti è Chef Rubio, da sempre scorrettamente fazioso. “Mi fa ride chi dice ‘elimina la carne, salvi la foresta’. Se stanno bruciano Amazonia (con una zeta, badate) – scrive Chef Rubio su Twitter – è anche per monoculture di mais, canna da zucchero e soia. Se volete salvare il pianeta spendete meno, consumate meno ed eliminate fisicamente i sovranisti & co”. Questa la versione guerrafondaia dunque della decrescita felice secondo Chef Rubio.

Gli replica Giorgia Meloni: “Questo “cuoco tronista” che fa spesso ospitate (a pagamento) su TV pubbliche e private invita a “eliminare fisicamente i sovranisti”. Con ogni probabilità è troppo incolto e troppo scemo per sapere che in anni passati in Italia a parole come quelle sono poi seguiti gli anni di piombo e le uccisioni di molti ragazzi. Chi predica l’odio e la violenza non dovrebbe trovare spazio e pubblicità sui media, in particolare su quelli pubblici. Oppure si vuole cominciare col sostenere che “uccidere un sovranista non è reato” e che anzi è un dovere per ogni buon cittadino?”.

Leggi la notizia su Il Secolo D’Italia

   Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter