Capodanno, in Nuova Zelanda non ci sono Conte e Speranza: a mezzanotte tutti in piazza senza mascherine


Di Chris Bonface –  Siamo proprio agli antipodi dell’Italia. Per questione di fuso orario, perché lì in Nuova Zelanda, c’è già stata la mezzanotte e quindi sono tutti già entrati nel 2021. Ma soprattutto perché da quelle parti non c’è nessun dpcm e nessun Giuseppe Conte, né il terrore del coronavirus che circola ma non provoca morti e tragedie. Così il governo neozelandese ha autorizzato tutti i cittadini a festeggiare in piazza per mettersi alle spalle il 2020 e abbracciarsi e baciarsi rigorosamente senza mascherina assistendo a fuochi di artificio e botti. Che invidia! Dai che nell’anno che verrà torneremo a farlo anche noi, scrollandoci di dosso coronavirus, dpcm, Conte, Roberto Speranza, Cts e insopportabili virologi, mandando tutti a quel paese. W la Nuova Zelanda, W l’Italia che verrà, W l’anno della liberazione!

Leggi la notizia su Il Tempo