Cagliari, terrore in un supermercato: straniero armato di spranga si scaglia contro dipendenti e clienti (Video)


 – Momenti di alta tensione a Cagliari, dove un immigrato ha fatto irruzione in un supermercato sul lungomare cittadino armato di quella che sembra essere una verga flessibile. All’interno erano presenti clienti e dipendenti del negozio che, terrorizzati, sono stati costretti a chiudersi all’interno. La denuncia, con video girato da uno dei clienti, è stata fatta da Massimo Bitonci ex Sottosegretario al Ministero dell’economia e delle finanze durante il governo gialloverde.

Le immagini condivise dal politico della Lega mostrano un uomo evidentemente agitato che, appena fuori dalle porte scorrevoli del supermercato brandisce un bastone. Uno dei dipendenti, intuendo il pericolo, cerca di riportarlo alla calma. “Calmo, calmo… Tranquillo“, gli dice con pacatezza ma senza ottenere risultati. A un certo punto chi riprende sposta l’inquadratura e l’uomo esce dal campo visivo ma proprio in quel momento l’immigrato ha una reazione. Mentre il dipendente continua a richiamarlo alla calma, lui probabilmente lancia qualcosa all’interno del supermercato. Sono momenti molto concitati, i clienti e i lavoratori sono evidentemente preoccupati per l’evolversi della situazione che si fa sempre più preoccupante.

Solo uno dei dipendenti, nonostante l’escandescenza dell’immigrato, continua a stare a una distanza prossima all’immigrato. Il clima si fa sempre più teso finché il clandestino, senza che dal video se ne capiscano le ragioni, scaglia con estrema violenza ciò che ha in mano contro il dipendente del supermarket che fino a quel momento aveva cercato di riportarlo alla calma. Qualcuno all’interno del negozio chiama i Carabinieri ma prima che gli uomini dell’Arma abbiano il tempo di arrivare succede l’inevitabile. La situazione degenera in pochi attimi. Il lavoratore, fortunatamente mancato da quel lancio, ha una reazione e rincorre l’immigrato, che nel frattempo è scappato. I clienti e gli altri dipendenti del negozi di alimentari si precipitano all’esterno per evitare il peggio.

Il video si fa ancora più confusionario. “No ragazzi basta“, urla una donna fuori campo in preda al panico, probabilmente una dipendente, terrorizzata dal gesto violento dell’immigrato e da quella di risposta dei suoi colleghi. Nel cortile del negozio, tre dei dipendenti del supermercato sfidano l’immigrato ad avvicinarsi ma lui, probabilmente spaventato dalla reazione dei dipendenti, a quel punto si è allontanato, restando comunque nei pressi del supermercato. A quel punto, i lavoratori del supermercato hanno deciso di mettere in sicurezza il negozio, se stessi e i clienti, chiudendo le porte del negozio in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine. “Ogni giorno succede qualcosa, non se ne può più“, ha commentato Massimo Bitonci nel suo post su Facebook.

Leggi la notizia su Il Giornale 

 

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter