Bonus Iva, scoperto il deputato furbetto del Movimento 5 Stelle: è Marco Rizzone, lo rende noto Vito Crimi


Sarebbe il deputato Marco Rizzone il parlamentare del Movimento 5 stelle “colpevole” di aver incassato il bonus di 600 euro destinato dal governo alle partite Iva in difficoltà per la crisi da Coronavirus. Lo si apprende da una nota del capo reggente del M5s Vito Crimi, che scrive:  «In Relazione alla vicenda del bonus da 600 euro, destinato a partite Iva, lavoratori autonomi e professionisti, ho deferito il deputato Marco Rizzone al Collegio dei Probiviri chiedendone la sospensione immediata e massima severità nella sanzione».

Domani, intanto, in parlamento andrà in scena l’audizione sul caso del presidente dell’Inps Pasquale Tridico, che sarà trasmessa in diretta sulla web tv della Camera.

Leggi la notizia su Il Tempo

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter