Bolzano, ragazza italiana incinta massacrata di botte dal compagno nigeriano. Salvata in extremis dai vicini


Da La Voce del Trentino – Salvata dai vicini di casa e da una volante della Questura intervenuta per sedare la violenza del compagno. Si tratta di una giovane italiana, residente a Bolzano, vittima del fidanzato nigeriano che ora dovrà rispondere di lesioni aggravate e maltrattamenti, reati peggiorati dallo stato di gravidanza della ragazza.

L’ultima escalation che ha portato al pestaggio è avvenuta lo scorso sabato, all’interno dell’appartamento che i due dividono nella zona di piazza Verdi. Lei, incinta e vittima di un vero tentativo di massacro (l’ennesimo) fermato solo dal tempestivo intervento degli agenti, è stata portata d’urgenza all’ospedale di Bolzano.

Su di lei i segni evidenti dell’aggressione, ma fortunatamente nessuna conseguenza per il bambino che porta in grembo. Per lui invece, soggetto pluripregiudicato e noto alle forze dell’ordine, si sono aperte le porte del carcere di via Dante.

Leggi la notizia su La Voce del Trentino