Bologna, ivoriano irrompe in casa di cura 20enne e tenta di stuprarla: lei fugge in strada con i vestiti a brandelli


Da BolognaToday – Una aggressione avvenuta in casa, un arresto per violenza sessuale, la ragazza che fugge, seminuda, da casa sua. Sono i contorni del fatto accaduto nel caseggiato di Piazza dei Colori, dove un uomo è stato prelevato dai carabinieri e portato in carcere in stato di fermo. I fatti si riferiscono a lunedì scorso, intorno alle 13:30. Secondo quanto ricostruito lo sconosciuto è entrato nel giardino in un appartamento al piano terra del blocco di case adiacente via Mattei, per poi trovare la ragazza -una ventenne- all’interno, uscita nel frattempo per aver sentito alcuni rumori.

L’uomo ha poi aggredito la giovane. Di li sarebbe poi nata una colluttazione, con lui intento a volere approfittare di lei. La donna però si è divincolata e, con i vestiti lacerati, si è poi portata in strada, passando per l’androne condominiale e dando l’allarme. Le grida infine hanno attirato le attenzioni dei vicini, che hanno chiamato i carabinieri. I militari del Radiomobile di Bologna infine, hanno trovato il giovane nelle vicinanze dell’appartamento in questione ancora a torso nudo e scalzo.

Bloccato e identificato in un 30enne, cittadino ivoriano, il soggetto è risultato essere senza fissa dimora e disoccupato. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 30enne ivoriano, gravato da precedenti di polizia, è stato rinchiuso in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Leggi la notizia su bolognatoday.it
Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter