Bergoglio su Twitter lancia l’hashtag #WithRefugees: “I migranti sono un dono di Dio” (tranne in Vaticano)


Di Ilaria Paoletti – Roma, 20 giu – E il Papa twitta per i rifugiati. Proprio sul suo account ufficiale, il pontefice lancia l’hashtag #WithRefugees in occasione della Giornata mondiale del rifugiato – celebrazione sotto la quale, spesso, si nasconde ben altro.

Buonismo via Twitter

Papa Francesco lancia l’hashtag a termine del consueto invito all’uguaglianza, alla solidarietà – tutte rigorosamente da esprimersi nei confronti dei rifugiati: “Con i rifugiati – si legge infatti nel tweet pubblicato un paio d’ore fa – la Provvidenza ci offre un’occasione per costruire una società più solidale, più fraterna, e una comunità cristiana più aperta, secondo il Vangelo. #WithRefugees“. La Giornata mondiale del rifugiato si celebra in tutto il mondo il 20 giugno di ogni anno è stata promossa con la Risoluzione 55/76 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. In questa occasione ha preso la parola anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha dichiarato: “I rifugiati ci ricordano ogni giorno, con forza, vicende di sofferenza, di discriminazione, di separazione da famiglie, terre e radici” e ha ribadito che l’accoglienza è un valore.

Il Papa e la propaganda pro immigrati

Dopo, insomma, aver tuonato contro i politici che strumentalizzano gli immigrati (sempre, però, dopo aver dato la colpa a noi italiani per aver influenzato i nigeriani con la “nostra” mafia) e aver preso il “rimbrotto” di Vittorio Sgarbi con la sua presa di posizione contro la Chiesa sempre più politica e meno dedita alla religione, il Papa non pago ha preso al volo l’occasione della Giornata mondiale del rifugiato per accordarsi come un adolescente qualsiasi alle mode di Twitter.

Di Ilaria Paoletti

Leggi la notizia su Il Primato Nazionale


Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter