Aveva ragione Meluzzi quando parlò dei finti vaccini. Ora scoppia lo scandalo Green Pass falsi per vip e potenti (Video)



Aveva ragione il professor Alessandro Meluzzi, deriso, ridicolizzato e insultato lo scorso agosto, per aver denunciato le false vaccinazioni per personaggi dello spettacolo, politici e potenti di turno. Ora, dopo quasi due mesi, esplode lo scandalo dei Green Pass falsi per i vip e gli intoccabili non vaccinati della Roma bene. (Il video con la denuncia di  Meluzzi in fondo all’articolo).

Da ByoBluTrema la Roma bene: imprenditori, politici, personaggi dello spettacolo, la cupola degli intoccabili è finita al centro di un’inchiesta della Procura di Roma.  L’inchiesta, nata a quanto sembra da una segnalazione anonima, si è concentrata su un medico di base della Capitale, indagato per falso,  che avrebbe prodotto green pass fasulli ai suoi pazienti non vaccinati, forse dietro compenso o favori.

Nella lista dei pazienti figurerebbero circa un centinaio di persone. Gli inquirenti non si sbilanciano e mantengono stretto riserbo sulla vicenda: le indagini, infatti, si stanno concentrando sulle modalità con cui sono arrivate le attestazioni false, tanto che il dottore non è stato ancora segnalato alla Asl Roma 1 e neanche all’ordine dei medici.

Secondo quanto ricostruito, il modus operandi del medico consisteva nello sfruttare piccole falle nel cosiddetto “sistema tessera sanitaria”: una falla che era già stata denunciata a suo tempo alle autorità competenti e che consente ai medici di base di inserire in questo database attestazioni relative ai loro pazienti circa la presenza di patologie che potrebbero impedire la somministrazione del vaccino, la guarigione dal Covid o l’avvenuta vaccinazione anche in Paesi stranieri, come gli Stati Uniti, gli Emirati Arabi o Israele. Il punto è che la relativa certificazione non deve essere allegata, ma il sistema informatico del Ministero della Salute fornisce automaticamente il Green Pass.

La denuncia del professor Alessandro Meluzzi sui falsi vaccini:

Leggi la notizia su ByoBlu