Ancora violenza a Milano: ivoriano dà in escandescenze e spezza la gamba a un poliziotto. Arrestato


di Ilaria Paoletti – Milano, 15 gen – Un’altra notizia di violenza dalla città di Milano, questa volta l’aggressione è di un ivoriano e a farne le spese un agente di polizia. La vittima è un uomo del reparto Nibbio della polizia di Stato, attualmente con una gamba fratturata.

La vicenda si sarebbe tenuta nel primo pomeriggio di lunedì 13 gennaio, intorno alle 13:20. Due agenti in motocicletta stavano pattugliando il territorio come parte delle ordinarie operazioni di polizia quando avvistano un ragazzo di colore che armeggia con una cabina telefonica situata in largo Claudio Treves.

Lo scatto d’ira

Dapprima non capiscono cosa sta accadendo e dunque si avvicinano; smontati dalle moto lo hanno trovato intento a danneggiare la cabina. Una volta intimatogli di fermarsi e di fornire i documenti, l’ivoriano ha iniziato a riempirli di insulti e improperi giungendo addirittra a scagliarsi contro gli agenti. Dopo aver più volte colpito con calci e pugni i poliziotti, gli agenti sono infine riusciti ad immobilizzarlo. In un ultimo raptus di ira l’uomo ha comunque gettato a terra uno degli agenti, provocandogli  la frattura di una gamba.

Precedenti per le stesse ragioni

Si è reso necessario l’invio di una seconda pattuglia, alché l’ivoriano è stato finalmente ridotto in manette. Risulta essere un 21enne proveniente dalla Costa d’Avorio. E’ sì titolare di un regolare permesso di soggiorno, ma ha anche diversi precedenti per reati contro il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale. Accusato ora di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, l’ivoriano è in stato di arresto.

di Ilaria Paoletti

leggi la notizia su Il Primato Nazionale

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter