Altri 180 clandestini sbarcano a Lampedusa, ma il sindaco PD: “Non sono preoccupato, nessuna emergenza”


(RaiNews) -Nel giro di appena 12 ore a Lampedusa ci sono stati sette mini-sbarchi con l’arrivo di 180 migranti. Lo riferiscono fonti locali. I migranti sono stati portati nel centro di accoglienza dell’isola siciliana in contrada Imbriacola, dove si trovano ora 200 persone, più del doppio rispetto alla capienza. Secondo quanto è stato riferito, sabato sera le motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia costiera hanno intercettato due barchini con a bordo 25 persone ciascuno, il primo alle 20 e il secondo alle 21.

All’alba altri 30 tunisini sono stati bloccati sulla spiaggia di Cala Palme, dove erano arrivati con un barchino. Nelle ore successive sono arrivati altri quattro barchini, uno dietro l’altro, ognuno con 20-25 migranti tunisini e dell’Africa sub sahariana. Gli arrivi, favoriti dalle condizioni di mare calmo degli ultimi giorni, sempre più spesso avverrebbero con una nave più grande o un peschereccio che avvicina i migranti a Lampedusa e poi li fa proseguire con piccole barche non adatte alla traversata dalla Libia. Sindaco Lampedusa: “I migranti sono sempre arrivati, anche prima” “Nessuna emergenza a Lampedusa”. Così Salvatore Martello, sindaco dall’isola siciliana, parlando con  l’Adnkronos degli arrivi dei migranti che si sono succeduti durante  tutta la notte. “Sono arrivate 8 imbarcazioni con 180 persone a bordo, alcune accompagnate dalla Guardia Costiera e dalla Guardia di Finanza che li ha soccorsi, altre autonomamente, come arrivano sempre” aggiunge il sindaco che si dice “per niente preoccupato”. “La situazione non è mai cambiata. I migranti sono sempre arrivati,  anche prima, perché il problema non è mai stato affrontato e risolto”.

“Nessuna emergenza, saranno trasferiti già domani. Gli impegni presi con il ministro Lamorgese funzionano” Emergenza comunque non c’è – sottolinea Martello – se a Lampedusa  arrivano e poi vengono trasferiti altrove problemi non ce ne sono. Si  creano, invece, nel momento in cui i migranti vengono tenuti a Lampedusa per giorni. Ma se continua così significa che gli impegni  che abbiamo preso con questo ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, funzionano. Col precedente ministro – osserva il sindaco – nemmeno  parlavamo”. I migranti arrivati questa notte verranno trasferiti “in altri centri già domani”. “L’hot spot di Lampedusa è pieno”, afferma.  “Questa notte non hanno potuto fare i riconoscimenti che invece  verranno effettuati oggi – conclude – domani si procederà al  trasferiti nei centri della Sicilia”

Leggi la notizia su RaiNews

Segui le nostre rassegne su Facebook e su Twitter